23 settembre 2008

Antologia di Spoon River

GRIFFY IL BOTTAIO
Il Bottaio dovrebbe intendersi di tinozze.
Ma io imparai a conoscere anche la vita.
E voi che oziate intorno a queste tombe
credete di conoscere la vita.
Credete che il vostro occhio abbracci un ampio orizzonte, forse,
in verità non fate altro che guardare l'interno della vostra tinozza.
Non vi potete sollevare fino all' orlo
e vedere il mondo esterno delle cose,
e allo stesso tempo veder voi stessi.
Siete sommersi nella tinozza di voi stessi
tabù, regole, apparenze,
sono le doghe della vostra tinozza.
Rompete e dissipate l'incantesimo
di credere che la tinozza sia la vita!
E che voi conosciate questa vita!
PENNIWIT, L'ARTISTA
Perdetti la mia clientela di Spoon River
cercando di mettere la mia mente nella camera oscura
per cogliere l' anima del soggetto.
La miglior fotografia che scattai mai
fu quella del Giudice Somers, procuratore.
Sedeva eretto e mi fece aspettare
fino a che raddrizzò il suo occhio strabico.
Poi quando fu pronto, disse: "Bene"
Ed io gridai: "Respinto", e il suo occhio si girò.
E lo colsi proprio al naturale
come quando diceva: "Mi oppongo"

19 commenti:

nienteebasta ha detto...

un libro che mi ha...mmh...come si può dire?....ecco..mmh

cambiato? no
evoluto? forse
ucciso? si, ci può stare.

Splendido, dalla prima all'ultima riga.

Ciao

digito ergo sum ha detto...

un must...icazzi! da avere in casa, seNpre pronto alla rilettura.

Guernica ha detto...

Ciao cara! bentornataaa!!!
Finalmenteeeeeeee!:)

Max C ha detto...

A volte pensiamo che il mondo sia quello che vediamo mentre in realtà occorre cambiare la nostra visione, uscire dai nostri paradigmi per rendercene conto.
Belle citazioni.

Guernica ha detto...

E per il rientro...un premio per te!;)

scricciolo ha detto...

ciao un passaggio veloce per augurarti buon we!!!
Un abbraccio

Massimo ha detto...

A questo riguardo ti consiglio di ascoltare "Non al denaro, non all' amore ne al cielo" di Faber De Andrè o di Morgan tratto, appunto, dall' antologia di Spoon River. E' una sensazione unica.
Ciao! massimo.

jack ha detto...

Ehi,pensavo di aver sbagliato blog :D
Era da tanto che non entravo e ho trovato un nuovo look.
Complimenti ;)
A presto,besos

Baol ha detto...

Un libro meraviglioso, ho proprio la versione con quel quadro in copertina...

La mia preferita è:
Walter Simmons

I miei genitori pensavano che sarei diventato
grande come Edison o più grande:
perché da ragazzo costruivo palloni
e aquiloni meravigliosi e giocattoli a molla
e piccole locomotive che correvano su rotaie
e telefoni di barattoli e filo.
Suonavo la cornetta e dipingevo,
modellavo la creta e recitai la parte
del cattivo in Octoroon.
Ma poi a ventun anni mi sposai
e dovevo vivere, e così, per vivere
imparai il mestiere dell’orologiaio
e avevo una gioielleria in piazza,
e pensavo, pensavo, pensavo, pensavo,-
non agli affari, ma alla macchina
che progettavo di costruire.
E tutta Spoon River aspettava impaziente
di vederla in funzione, ma non funzionò mai.
E qualche anima buona pensò che il mio genio
fosse in qualche modo impedito dal negozio.
Non era vero. La verità era questa:
non ero un genio.

Suysan ha detto...

Io concordo con quello ce ha scritto qui sopra Massimo....il cd di De Andrè mi ha fatto amare molto di più questo libro....spettacolare!!!!

Simona ha detto...

sai che non l'ho mai letto? in compenso anch'io conosco il cd di De ANdrè, meraviglioso.

SARETTA ha detto...

Ciao come stai? bel post! E' vero tante volte saimo troppo occupati a guardare nella nostra tinozza che ci perdiamo un mondo! Un abbraccio

Suysan ha detto...

che fine hai fatto?

un abbraccio suy

MARGY ha detto...

BUON NATALE ... ;)

Eclisse di luce ha detto...

Ciao carissima Cetta, buon 2009 un' abbraccio a presto.

Guernica ha detto...

Hey, ma ci hai abbandonati?

Eclisse di luce ha detto...

Cara Cetta, non ho abbandonato nessuno ;O))
Ti abbraccio forte.
Sempre la tua Rossy

SARETTA ha detto...

cetta ciaooo ma che fine hai fatto? spero stai bene un bacione

SARETTA ha detto...

ciao ma come stai? un bacione